Lasciamo ai comuni il 20% dell’IRPEF

Possono i comuni italiani rinunciare a tutti i trasferimento dello stato in cambio di una trattenuta del 20% sull’IRPEF? Sembra di si, o almeno molti ci credono. Sono oltre 400 i comuni del veneto che hanno aderito al “movimento 20%”. Antonio Guadagnini, vicesindaco di Crespano del Grappa, crede in questo progetto, ed è convinto che possa davvero essere lo strumento per coalizzare gli amministratori locali spingendo il Parlamento una riforma fiscale fatta subito. Da uno studio di Guadagnini i comuni vivono con tributi propri per il 70-75% e con trasferimenti dello stato per il 25-30%. Dall’IRPEF i comuni oggi ricevono una quota pari al 6%. Con questo movimento di pressione i sindaci veneti vogliono essere uno strumento per fare gli interessi del proprio territorio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...