L’altro spread

Ogni tanto mi capita tra le mani la rivista “Dimensioni Nuove” e ne approfitto sempre per sfogliarla. Nel numero di giugno 2012 c’è un articolo di Marco De Marchi che affronta il tema dello spread culturale tra Italia e Germania.

Partendo dalla considerazione che lo spread tra Buoni del Tesoro italiani e tedeschi è un indice della fiducia, o meglio dell’immagine di fiducia, dell’Italia rispetto alla Germania, ricorda che ciò che ispira fiducia verso un Paese è la sua componente umana.

E il livello del capitale umano è fatto di competenza, serietà, scolarizzazione, socialità ed eticità, senso dello stato, compartecipazione alla spesa pubblica mediante le tasse.

E il confronto Italia/Germania è impietoso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...